Progetto Focherini

PRESENTAZIONE RISULTATI

Presentazione Progetto Focherini alla Comunità – novembre 2020

Gentilissimi, inviamo la presente per raccontare del Progetto Focherini – Farmacia della Carità.

PREMESSA

Era il 17 novembre di un anno fa quando proponevamo il Progetto Focherini – Farmacia della Carità alla Comunità legnarese. A distanza di 12 mesi, mantenendo le promesse, arriviamo a presentare i risultati di un grande percorso che ci ha coinvolti tutti in modalità nuove e diverse.

IL TEMPO DEL COVID

Una doverosa premessa va fatta per ciò che stiamo vivendo da marzo. La pandemia e il conseguente lockdown, così come le restrizioni normative atte a contrastare il contagio da Covid-19, hanno ovviamente imposto la revisione parziale del piano originario del progetto. Non è stato possibile utilizzare alcuni strumenti partecipativi od organizzare eventi aperti alla cittadinanza. La riprogettazione ha comunque consentito di svolgere altre attività in linea con gli obiettivi della ricerca.

Rimane che non ci siamo lasciati scoraggiare e abbiamo cercato di continuare l’azione con spirito costruttivo e atteggiamenti di fiducia facendo il possibile per raggiungere gli obiettivi che avevamo condiviso. Anche questa lettera arriva per non confinare solo all’aspetto digitale e informatico le informazioni sul percorso.

UN’ANALISI ACCURATA

Il Progetto Focherini – Farmacia della Carità, nella sua dimensione di ricerca-azione in collaborazione con gli esperti della cooperativa sociale Gruppo R, ha realizzato una serie di attività di analisi e mappatura delle principali zone di bisogno legate ai termini di carità e povertà.

Abbiamo analizzato diverse aree tematiche definite a partire da uno studio approfondito sul nostro territorio legnarese che ha previsto ricerche, interviste e incontri (in particolare, focus group). Infanzia-giovani e famiglie, disabilità, anziani, emarginazione sociale sono gli aspetti e i bisogni prioritari su cui fondare il lavoro e le attività del progetto per la nostra comunità legnarese.

Il bisogno – povertà più sentito e posto come priorità è stato quello riguardante l’aspetto educativo: infanzia, pre adolescenza e adolescenza, giovani e famiglie. La risposta potrà e dovrà essere rafforzata dal Centro Parrocchiale (dove proponiamo i nostri percorsi formativi e il servizio di Doposcuola sempre molto partecipato), la Casa del Buon Samaritano (in cui si sta sviluppando un progetto di fraternità per giovani volto primariamente allo sviluppo di una cultura della Carità). Il desiderio è poi quello di costruire progettualità innovative, in rete con il territorio, che siano di efficace risposta ai bisogni emersi in questa area.

LE SCELTE PER L’EX FARMACIA

Per quanto riguarda lo specifico di Casa Focherini – ex farmacia l’attenzione si concentra su due ambiti: la disabilità e l’emarginazione sociale. Non è stato semplice operare questa scelta frutto di discernimento sia alla luce dei risultati del percorso di indagine che di un grande impegno del Consiglio Pastorale e della Commissione Focherini.

Per l’ex farmacia Focherini lo scenario definito grazie a questo percorso delinea un utilizzo ampio e flessibile, uno spazio polifunzionale, che prevedrà:

  • Uno spazio dedicato all’attività amministrativa e istituzionale della Fondazione
  • Uno spazio ampio dedicato alla disabilità ove proporre attività per la socialità e l’inclusione
  • Uno spazio dedicato ad attività di supporto e sostegno alle persone in difficoltà con l’idea dello sviluppo di un emporio solidale per beni di primo sostegno a famiglie o singoli
  • Uno o due appartamenti dedicati alla residenzialità. Adattabili a situazioni di alloggio temporaneo e adeguati anche a persone con disabilità.

Ora abbiamo chiaro un primo orizzonte di impegno che ci vedrà coinvolti in un grande lavoro connesso da una parte alla ristrutturazione fisica dello stabile e dall’altra alla creazione di attività e progetti volti all’inclusione con questa particolare accezione dedicata a disabilità ed emarginazione sociale.

LA FONDAZIONE FOCHERINI E IL FUTURO

La straordinarietà del percorso intrapreso è però da leggere anche in più dimensioni. Diciamo che nel corso del progetto abbiamo capito la necessità di “abbattere i muri di casa Focherini” non tanto fisicamente ma con un’idea grande. La futura Fondazione Focherini, col tempo, potrà radicarsi nel territorio legnarese promuovendo proposte diversificate a partire dai bisogni emersi e da quelli che potranno emergere.

Essa infatti ha come scopo l’opera di carità: missione fondante di tutta la Chiesa, in ogni tempo e in ogni luogo, è l’annuncio del vangelo ai poveri e la loro promozione umana.

L’INVITO ALLA COMUNITÀ LEGNARESE

Rimane ora da rivolgere un invito alla comunità: continuiamo a rimanere uniti! In un tempo difficile come quello che stiamo vivendo non facciamoci bloccare dalla paura o dallo sconforto ma cogliendo questa Provvidenza come occasione, rivolgiamo il nostro sguardo al futuro! Proviamo a renderci disponibili, continuiamo ad informarci, portiamo le nostre idee su Carità e povertà con la certezza di poter costruire insieme qualcosa di grande!

Anche Papa Francesco nella sua lettera enciclica Fratelli Tutti ci ricorda:

“È possibile cominciare dal basso e caso per caso, lottare per ciò che è più concreto e locale, fino all’ultimo angolo della patria e del mondo, con la stessa cura che il viandante di Samaria ebbe per ogni piaga dell’uomo ferito. Cerchiamo gli altri e facciamoci carico della realtà che ci spetta, senza temere il dolore o l’impotenza, perché lì c’è tutto il bene che Dio ha seminato nel cuore dell’essere umano. Le difficoltà che sembrano enormi sono l’opportunità per crescere, e non la scusa per la tristezza inerte che favorisce la sottomissione. Però non facciamolo da soli, individualmente. Il samaritano cercò un affittacamere che potesse prendersi cura di quell’uomo, come noi siamo chiamati a invitare e incontrarci in un “noi” che sia più forte della somma di piccole individualità; ricordiamoci che «il tutto è più delle parti, ed è anche più della loro semplice somma». Rinunciamo alla meschinità e al risentimento dei particolarismi sterili, delle contrapposizioni senza fine. Smettiamo di nascondere il dolore delle perdite e facciamoci carico dei nostri delitti, della nostra ignavia e delle nostre menzogne. La riconciliazione riparatrice ci farà risorgere e farà perdere la paura a noi stessi e agli altri.Il samaritano della strada se ne andò senza aspettare riconoscimenti o ringraziamenti. La dedizione al servizio era la grande soddisfazione davanti al suo Dio e alla sua vita, e per questo un dovere. Tutti abbiamo una responsabilità riguardo a quel ferito che è il popolo stesso e tutti i popoli della terra. Prendiamoci cura della fragilità di ogni uomo, di ogni donna, di ogni bambino e di ogni anziano, con quell’atteggiamento solidale e attento, l’atteggiamento di prossimità del buon samaritano”.

FORUM DI COMUNITA’

Il percorso

Il Progetto Focherini, nella sua dimensione di ricerca-azione, ha realizzato una serie di attività:
– analisi e mappatura delle principali aree di bisogno
– individuazione degli spazi dedicati ad attività volte a soddisfare i bisogni emersi.
Il progetto, inoltre, si è posto l’obiettivo di trasformare il lascito Focherini in un’occasione di confronto partecipato sia sul ripensamento dell’uso di spazi parrocchiali, sia per avviare una riflessione più ampia legata al significato di Carità e alla definizione dei diversi ambiti di azione della Fondazione Focherini.
Si sono delineate così alcune strade che verranno percorse a partire dai prossimi mesi.

Strumenti Comunicativi

Oltre alla presentazione durante le messe e al Digital Forum verrà divulgato un video a partire dall’1 dicembre.
Invieremo anche una lettera alla popolazione con minor dimestichezza con l’aspetto digitale.

ANALISI QUESTIONARI GIOVANI E ADULTI

La presente relazione rappresenta uno dei risultati programmati per il flusso di lavoro “Conoscere per agire – Indagine per la rilevazione dei fabbisogni”. Essa completa i risultati della relazione intermedia elaborata a seguito dell’analisi di interviste di profondità, di un focus group e dei progetti e delle politiche presenti sul territorio legnarese nell’ambito sociale.
L’emergenza Covid-19 ha comportato una ripianificazione delle attività e parziale variazione nel programma di ricerca-azione, soprattutto in riferimento alla parte di coinvolgimento e partecipazione della popolazione, che prevedeva situazioni di interazione in presenza e collettive. Nello specifico, per il mese di marzo 2020 era stato previsto un world cafè per il target giovani per ricostruire gli elementi di un’agenda delle iniziative giovanili percepite più urgenti e per raccogliere ulteriori suggerimenti e proposte in merito all’uso degli spazi dell’ex Farmacia Focherini. L’impossibilità di radunare i giovani in un unico luogo ha comportato una variazione del programma di ricerca, preventivamente concordato con la committenza, sostituendo così il world cafè con un nuovo questionario (che si affiancava a quello già previsto) specificamente pensato per i giovani di Legnaro.
Il presente report contiene quindi l’esito di due questionari distinti:

  • il primo, pensato per rilevare fabbisogni, priorità e proposte proveniente da una popolazione adulti, nell’ambito della tematica adulti e famiglie;
  • il secondo pensato per raccogliere fabbisogni, priorità e proposte da parte di un pubblico giovanile tra i 16 e i 29 anni.
    I questionari, raccolti in forma anonima, si articolano sostanzialmente in due parti: una prima parte anagrafica finalizzata a raccogliere principali informazioni riguardante lo stato attuale del rispondente (età, sesso, situazione lavorativa, composizione famigliare) e una seconda parte finalizzata ad evidenziare, rispetto alla percezione del partecipante, le principali tematiche sociali che interessano il comune legnarese, e accrescere il volume conoscitivo, per ciascuna area, di proposte e idee, e di esperienze presenti in territori limitrofi.
    Nel questionario si alternano domande con variabili quantitative e qualitative, a risposta chiusa, a risposta multipla, o a risposta aperta. Il tempo medio della compilazione variava tra i 20 e i 30 minuti; si tratta di un tempo importante, che ha richiesto impegno da parte dei partecipanti.
    La somministrazione ufficiale è stata preceduta da un breve periodo di test in cui alcune persone volontarie, scelte senza precisi criteri, hanno risposto alle domande. Tale test era finalizzato a sperimentare le singole domande, raccogliere suggerimenti e impressioni in merito alla complessità, durata, chiarezza dei quesiti. Successivamente a partire dal 3 aprile, i questionari sono stati a disposizione della popolazione legnarese per un mese (questionario adulti) e un mese e mezzo (questionario giovani).
    Un momento di criticità si è verificato in presenza di un bug (definito man in the middle) nel sistema di Google che ha bloccato per alcune ore l’accesso al formulario; il problema si è risolto autonomamente
    nel giro di poche.
    Una intensa campagna di comunicazione, realizzata da Fabio Bianchini e basata su strumenti social e passaparola ha supportato la promozione della compilazione del questionario; nello specifico sono stati realizzati due video promozionali. Il questionario è stato distribuito e compilato attraverso strumenti digitali; era possibile accedere al link del formulario tramite le pagine social della Parrocchia.
    La risposta da parte della popolazione legnarese è stata molto positiva; si contano infatti 222 risposte per il questionario adulti e famiglie e 43 risposte per il questionario giovani per un totale di 265 risposte.
    In termini generali, possiamo affermare che l’esito del questionario presenti alcuni punti di forza:
  • ha consentito l’approfondimento di una determinata area di bisogni, individuando con maggior dettaglio i singoli elementi che compongono le aree di criticità sociali individuate;
  • offre uno spaccato sul contesto giovanile legnarese,
  • ha colto nell’obiettivo di porre in evidenza alcune traiettorie di sviluppo del progetto Focherini nei prossimi mesi.

RENDICONTO FOCHERINI 2014-2020

Carissimi membri della grande comunità legnarese, familiari, colleghi, amministratori e amici, condividiamo con Voi quanto il Progetto Focherini – Farmacia della Carità ha sviluppato in questi anni.

PASSATO
Il documento presenta i principali risultati del progetto mettendo in luce quanto promosso da quando il lascito Focherini è entrato a far parte della nostra comunità.
PRESENTE
Vengono presentati i progetti in essere sostenuti dal fondo.
FUTURO
Vengono inoltre delineati alcuni progetti legati al prossimo futuro grazie al percorso partecipativo intrapreso tra fine del 2019 e il 2020.

Il desiderio che definisce quanto scritto è di “rendersi conto” per “rendere conto” dei risultati e dell’impatto sociale delle attività.

Scarica il file allegato. Se vuoi puoi contattarci su focherini@parrocchialegnaro.it

Il questionario 2020

Presentazione Questionari Adulti

Progetto Focherini – Farmacia della Carità

Collabora e partecipa anche tu compilando il questionario per il futuro dell’ex farmacia entro il 30 aprile 2020.Vai subito al link

https://forms.gle/cpxx2VwD42TwsdTG9

Ciao a tutti!

Un breve video messaggio per aggiornarvi sui progressi del progetto Focherini – Farmacia della Carità. Chiediamo la vostra partecipazione attraverso la compilazione di un questionario ON LINE dedicato esclusivamente ai cittadini di Legnaro e che riguarda l’ambito famiglie e minori. Proseguiamo così il grande lavoro di indagine che abbiamo iniziato a novembre 2019.Dopo il forum di comunità e le diverse iniziative per far conoscere il progetto, abbiamo raccolto tante idee rispetto al futuro dell’ex farmacia.I professionisti di Gruppo R hanno elaborato un primo rendiconto che unisce alcuni dati statistici a un’analisi dei dati raccolti finora. Ne emerge un quadro complessivo che narra di carità e povertà della nostra comunità legnarese che si dipana su diversi fronti: disabili, famiglie e minori, adulti, anziani.Dopo un’accurata analisi il consiglio pastorale parrocchiale e la commissione Focherini hanno deciso di dedicare un pensiero specifico all’ambito famiglie e minori per il futuro dell’ex farmacia. Da qui la presentazione del questionario che vi chiediamo di compilare, dedicandoci un po’ del vostro tempo.Gli altri ambiti oggetto dell’indagine non saranno tralasciati ma diventano spunto per il lavoro e i progetti di cui la futura fondazione potrà prendersi cura.Nel ringraziarvi per la disponibilità e per il tempo che ci dedicherete vi ricordiamo che siamo sempre disponibili. Potete utilizzare in questo periodo la mail focherini@parrocchialegnaro.it o chiamarmi al 338/3125603. Vi chiediamo anche di condividere questo video e il link al questionario con più persone che potete.Seguite il link qui sotto per la compilazione del questionario e vi saluto utilizzando due hashtag che in questi giorni stanno assumendo significato speciale:

#lacaritànonsiferma #uniticelafaremo

GRAZIE A TUTTI E A PRESTO!

Progetto Focherini

Il Consiglio Pastorale della Parrocchia di San Biagio di Legnaro e la Commissione Focherini realizzeranno per il 2019-2020 un percorso di indagine e coinvolgimento attivo della cittadinanza finalizzato all’individuazione di proposte di nuove funzioni d’uso delle proprietà ex casa Focherini in risposta ai bisogni della comunità di Legnaro.

Il progetto si inserisce nel percorso più ampio della creazione della Pia Fondazione Franco Focherini, strumento scelto per l’opera di carità: missione fondante di tutta la Chiesa, in ogni tempo e in ogni luogo, è l’annuncio del vangelo ai poveri e la loro promozione umana.

Forum di Comunità – Progetto Focherini – Farmacia della Carità

Il 29 novembre si è tenuto il Forum di comunità. Il racconto della storia di questa nuova esperienza proiettata in un futuro di partecipazione. Le scelte che hanno accompagnato l’inizio di questo percorso con il grande desiderio di coinvolgere la comunità.

Accompagnati dai professionisti di Gruppo R è stato possibile focalizzare l’attenzione su una fotografia del nostro territorio analizzandone i tratti di cambiamento.

CASA FOCHERINI

Uno stabile a disposizione della comunità che deve diventare casa della Carità. Con il Progetto Focherini – Farmacia della Carità si è intrapreso un percorso per valorizzare la costruzione coinvolgendo il territorio, analizzandone i bisogni e condividendo idee e desideri.

Siamo a vostra disposizione per raccogliere altre idee. Potete scrivere a focherini@parrocchialegnaro.it